NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

5 motivi per cui Cosmoprof è ancora imperdibile
0.0/5 rating (0 votes)

il Sabato, 01 Aprile 2017. Postato in Il blog di Lucia Ruggiero

Quest’anno Cosmoprof, la manifestazione più importante nel settore dell’estetica e della cosmesi, ha compiuto 50 anni. L’evento continua a suscitare pareri discordanti e a dividere gli addetti ai lavori: da una parte i grandi detrattori, che pensano che di novità vere non ce ne siano e scelgono di non andarci più, magari rimpiangendo gli anni passati; dall’altra buyer, estetiste o blogger che non resistono alla tentazione di passarci uno o più giorni. Ma per chi cerca soluzioni per “stare meglio” con se stessa, ha ancora risposte da dare? A mio parere sì e quest’anno l’ha ribadito con iniziative davvero interessanti e prodotti che mettono il benessere davanti all’apparenza. Ecco 5 ragioni per non mancare mai questo appuntamento:

1. È l’unica manifestazione che anticipa le novità da tutto il mondo

La maggioranza delle aziende presenti è straniera e dall’Asia fino all’Africa è possibile scovare tendenze della cosmesi altrimenti introvabili. Dai prodotti coreani all’uovo fino al make up perfetto per ogni tono di pelle, tutto è a tua disposizione 

2. Il trend è chiaro: si punta verso il Naturale.

Se un brand come Birkenstock ha deciso di produrre anche cosmesi e si presenta a Cosmoprof con uno stand enorme, significa che tutta l’industria sta puntando verso un nuovo mood. Se fino a qualche anno fa l’immagine era tutto, oggi la naturalezza è diventata altrettanto importante. Non conta essere più attraenti, ma stare meglio. Il 2017 ha segnato finalmente l’arrivo di linee dedicate a pelli sensibili, problematiche, dedicate a combattere gli effetti di smog e stress sulla nostra pelle. E non solo, anche i trend per il capello puntano anzitutto alla cura, sia per la cute sia per i capelli stessi. Lo styling resta importante ma solo se la salute è già stata presa in considerazione. 

3. La Tecnologia incontra il benessere e viceversa

Solo a Cosmoprof è possibile incrociare la tecnologia e il benessere: se fino a qualche anno fa era la tecnologia a lavorare per il benessere (es. le onde d’urto pewr combattere la cellulite), oggi è anche vero il contrario, grazie a prodotti e idee pensate per farci vivere meglio il rapporto con la tecnologia. Dai trattamenti per il collo e per il viso che aiutano a combattere il rilassamento provocato dalle cattive posture che si adottano per guardare costantemente lo smartphone, al make up perfetto per farci un selfie su Instagram. 

4. Cosmoprof non riguarda solo i grandi brand ma dà luce alle piccole realtà

Gli espositori non sono sempre e solo grandi aziende già affermate. Il bello di Cosmoprof è proprio quello di entrare in contatto con realtà più piccole. Quando poi si tratta di realtà italiane, allora si è ancora più felici di ascoltarle. Solo per fare due esempi, possiamo ricordare Biofficina Toscana, ormai entrato nelle grazie di tante consumatrici e blogger, o Poesia21, un altro brand toscano capace di incrociare arte e letteratura con ingredienti a km zero come le erbe officinali e il miele per realizzare i propri prodotti. Cosmoprof è davvero un palco perfetto per mettere in mostra anche le eccellenze delle piccole e medie aziende. 

5. Per farsi del bene e per far del bene

Cosmoprof quest’anno ha dedicato un’importante iniziativa alla raccolta fondi per AGEOP - Associazione Genitori Onco-Ematologie Pediatrica. Si chiamava Boutique e ha permesso ai visitatori di costruirsi una “beauty bag” grazie ai prodotti messi a disposizione da alcuni brand espositori. Il ricavato della vendita di queste bag è andato quindi in beneficenza all’associazione. Un altro modo per conciliare la bellezza e il vero benessere, rendendosi utili alla comunità e solidali con chi sta meno bene di noi.

Leave a comment

You are commenting as guest.