NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Stress e paure ingrassano
0.0/5 rating (0 votes)

il Venerdì, 04 Marzo 2016. Postato in News, Salute, Scienza alimentare, Calorie

Rimugino, insoddisfazione, il freddo, sono tutti fattori che portano a consumare più cibo per compensazione

Stress e paure ingrassano

Se c’è la paura non c’è la felicità, diceva Seneca. Non c’è neanche il peso-forma dice la scienza secondo la quale stress e paure ingrassano. Difatti l’uomo nasce magro e se mangiasse solo in caso di fame non avrebbe problemi di peso. Spesso intervengono altri fattori che inducono a ingerire più cibo del necessario. Quali sono questi fattori ce lo dice Stefano Zambelli, Certificato in Alimentazione e Integrazione Alimentare presso la New Jersey State University, Master in Fitness Sciences ISSA-USA, preparatore atletico e personal trainer.

 

  • L’insoddisfazione. Per l’ipotalamo l’insoddisfazione per quello che siamo e facciamo è simile ad un segnale di scarso nutrimento da compensare mangiando di più (cibi di conforto, grassi e zuccherini…)
  • Il rimugino. Ricerche sul cervello hanno messo in luce che chi pensa e ri-pensa troppo alla stessa cosa non ce la fa a dimagrire. “Domani mi metto a dieta”, “passate le feste mi metto a dieta e vado in palestra”…
  • Metabolismo psichico. Non dobbiamo leggere e interpretare il metabolismo solo da un punto di vista biochimico (anche se è fondamentale conoscerlo e valutarlo); rimane una lettura parziale, manca il lato psicologico emotivo del metabolismo, la “forza mentis” (F.Marelli).
  • Altre variabili. Con il freddo aumentano le calorie introdotte nell’organismo, almeno 100 Kcal in più al giorno rispetto alla media assunta nella stagione calda o temperata, con un picco tra dicembre e gennaio (European Journal of Clinical Nutrition). Chi mangia velocemente assume senza accorgersene il 20-30% di calorie in più perché occorrono circa 20 minuti prima che lo stomaco invii segnali di sazietà al SNC (University Rhode Island)
  • Ambiente Nagativo. Il fatto che in alcune nazioni si stia verificando negli ultimi anni un aumento progressivo di sovrappeso/obesità non può essere attribuito solo alla genetica e alla “debolezza psicologica”. Questi rapidi cambiamenti indicano una spiegazione plausibile e aggiuntiva un “ambiente tossico obesogeno” Lo spiegano bene  P.Alleri, R. Ruocco,nel libro “il peso delle emozioni. Conoscere, affrontare e vincere l’obesità”. Franco Angeli Edit. 2008

Leave a comment

You are commenting as guest.